Le Isole Baleari (nome ufficiale catalano Illes Balears, in spagnolo Islas Baleares) sono un arcipelago del Mar Mediterraneo occidentale, che forma una comunità autonoma della Spagna. Il capoluogo è Palma di Maiorca. La comunità autonoma è composta da una sola provincia.

Le lingue ufficiali sono il catalano e il castigliano. Il nome catalano, Illes Balears, è usato dal governo spagnolo.

Le isole principali sono Maiorca, Minorca, Ibiza, e Formentera, tutte popolari destinazioni turistiche.

Tra le isole minori vi è Cabrera, che ospita il Parco Nazionale dell’Arcipelago di Cabrera.

In senso stretto, Maiorca e Minorca sono le Isole Baleari vere e proprie, mentre Ibiza e Formentera appartengono alle Isole Pitiuse, ma entrambi i gruppi vengono di solito indicati come Baleari. Le Baleari rappresentano il centro del charter Mediterraneo: Maiorca e le sue tre sorelle, Menorca a nordest, Ibiza e Formentera a sudovest, costituiscono una base nautica ideale vacanza a vela nel Mediterraneo occidentale.

Le Baleari offrono al visitatore un ampio ventaglio di possibilità, persino durante i mesi d’inverno. Tanto il loro paesaggio, sia marittimo e costiero che interno, quanto il loro magnifico clima che si può godere durante tutto l’anno, configurano un quadro incomparabile per le pretese del viaggiatore più esigente. A queste condizioni naturali bisogna aggiungere una lunga tradizione nell’industria turistica.

Mete ambite di velisti (qui potrete trovare diverse condizioni di mare) e turisti che amano il sole, le spiagge bianche e il mare cristallino. Ma anche conosciute come meta del divertimento estivo europeo.

Storicamente, le isole sono state invase dai Romani, dai Vandali, dai Bizantini, dagli Arabi, e dai Catalano-Aragonesi. I Catalano-Aragonesi inizialmente governarono le Baleari tramite un regno vassallo, il Regno di Maiorca. In seguito le incorporarono direttamente nel Regno Aragonese, nel 1344; quest’ultimo regno venne successivamente assorbito dalla Spagna. Minorca fu una dipendenza britannica nel XVIII secolo.